Seleziona una pagina

Sul sito web dei NomadiDigitali ci sono degli ottimi spunti per iniziare a procacciarsi lavoro come freelance.

Personalmente sono iscritto ad alcuni portali su cui le aziende clienti pubblicano offerte di lavoro per freelance, riporto qui sotto la loro descrizione dal sito NomadiDigitali.

Twago

twago è una piattaforma di intermediazione online creata per essere un punto d’incontro tra aziende e professionisti freelance che operano nel settore della programmazione, del design e delle traduzioni con un focus particolare sul mercato europeo. Il funzionamento è semplice: l’azienda alla ricerca di un professionista inserisce sulla piattaforma un progetto all’interno del quale specifica richieste, budget, tempistiche, e conoscenze necessarie per svolgere il lavoro. Il freelance che ha la professionalità e le caratteristiche desiderate riceve un’email di notifica e può inviare al cliente un’offerta.
Elance è una piattaforma di impiego online per mettere in contatto aziende di tutto il mondo che lavorano in outsourcing con i freelancer che offrono le proprie competenze. L’azienda segnala la propria offerta di lavoro ed Elance invita i freelancers corrispondenti al profilo professionale richiesto a candidarsi. Gli ambiti professionali di punta di Elance sono: il marketing, il SEO, l’information technology, lo sviluppo Web, la programmazione, il design, la produzione multimediale, la scrittura e traduzione di contenuti.
Odesk disponibile soltanto in lingua inglese è un servizio che permette alle piccole aziende di ingaggiare online freelance internazionali specializzati che lavorano in remoto da qualsiasi parte del mondo e pattuire con loro uncompenso orario. ODesk permette di far incontrare chi cerca e chi offre lavoro sulla propria piattaforma, tenendo traccia delle diverse fasi di sviluppo del lavoro commissionato. I professionisti più richiesti sono: grafici, informatici, scrittori, traduttori, sviluppatori e in genere chi lavora per il Web.
Freelancer è la piattaforma online di lavoro freelance più famosa al mondo. Molti professionisti lavorano grazie a questo servizio, che li mette in contatto con aziende in tutto il mondo che hanno bisogno di collaboratori esterni per lo sviluppo di siti Web, la grafica e il design, l’inserimento di dati, la produzione di contenuti. Freelancer richiede al freelance circa il 10% del compenso pattuito ma per l’assegnazione del progetto la commissione deve essere corrisposta al servizio in anticipo.
Oltre a questi ci sono altri strumenti che utilizzo per la ricerca di lavoro, un sito interessante che contiene offerte di lavoro per chi opera nel settore Video e dei Media in generale è MediaMatch.