Seleziona una pagina

L’iBook G3 Dual USB 700Mhz è il mio primo mac, acquistato nel 2001, appena finita l’università.
Il sistema operativo fornito con il portatile era OSX 10.2 Jaguar.

Oggi il piccolo iBook, con OSX 10.4 Tiger,  resta attivo sulla mia scrivania con funzione di Web server e FTP server.

INSTALLARE UN WEB SERVER

L’installazione di un server web su OSX è davvero immediata, in quanto è una funzione già presente nel sistema operativo che noi dobbiamo semplicemente rendere attiva.

Andiamo in PREFERENZE DI SISTEMA > CONDIVISIONE ed attiviamo la voce “Condivisione WEB”. Il sistema ci avverte che il nostro sito web è visibile all’indirizzo http://192.168.1.xxx (ad esempio) per gli altri computer della nostra rete.
Quello che vediamo se proviamo ad andare a quell’indirizzo da un browser web sarà una pagina che semplicemente ci avverte che il nostro server web (Apache) funziona!

Il sito web che vogliamo condividere lo dovremo posizionare nella cartella UTENTE > SITI.

Fin qui tutto funziona però solo all’interno della nostra rete privata, all’esterno infatti l’indirizzo del nostro computer (192.168.1.xxx) non è valido.

RENDERE VISIBILE IL NOSTRO WEB SERVER SU INTERNET

Il nostro router però ha un indirizzo IP (82.129.37.xx) che è raggiungibile dagli altri computer collegati al web.
Con un indirizzo di questo tipo basterebbe ora far capire al router che quando qualcuno digita quell’indirizzo vogliamo veda quello che per noi è la cartella SITI del computer 192.168.1.xxx

Nella maggior parte dei casi però le linee ADSL vengono fornite con indirizzo IP Dinamico, questo significa che il nostro router ottiene un indirizzo internet nuovo ogni volta che si collega al web.

Questo vuol dire che se vogliamo essere raggiunti dobbiamo far si che ad ogni nostra connessione chi ci cerca sia aggiornato sul numero di IP che il nostro router ha in quel momento.
Per fare questo esistono dei servizi web (alcuni sono gratuiti) che ci permettono di collegare un nome di dominio (tipo “nostrosito.no-ip.org“) al computer che ospita il sito che, tramite un piccolo software,
comunica al fornitore del servizio periodicamente il nuovo IP del router a cui collegare tale nome.

IMPOSTARE IL ROUTER

Ora dobbiamo impostare il notrro router in modo che, quando arriva una richiesta (quindi quando qualcuno digita “http://nostrosito.no-ip.org”) sappia cosa deve mostrare.

Di base infatti il router mostra la propria pagina di settaggi (solitamente l’indirizzo del router è 192.168.1.1), ma intervenendo sul PORT FORWARDING possiamo cambiare questa impostazione.

Ogni router ha un’interfaccia diversa, ma su tutti quello che dovremo cercare è appunto la voce Port Forwarding e settare la porta 80 (su alcuni trovate la dicitura “HTTP Server”) inserendo l’indirizzo di rete locale del mac che ospita il sito web.